logo NetOne - media and a united world

NetOne

media and a united world

di Ivan Turatti

Rimettere in gioco la creatività

CreateCreate! Progettare idee contagiose (e rendere il mondo migliore): un libro eccezionale, non solo per l'importante esperienza dell'autore o per l'argomento, ma per il rivoluzionario concetto che lo fonda.
Un "meme", che sta contagiando l'intero mondo della pubblicità e della comunicazione, viene istituzionalizzato, sviscerato e spiegato da Mirko Pallera, autore del sito NinjaMarketing:
Tutti siamo creatori, ma per creare idee contagiose in grado di cambiare il mondo dobbiamo mettere in discussione l'impero delle razionalità e rimettere in gioco emozioni, sentimenti e creatività, in poche parole dobbiamo usare il "cuore".
Ne ho scritto di più sul mio blog.

da comunicato stampa della Fondazione Ente dello Spettacolo

"I ricercati" presentato alla Mostra del Cinema di Venezia

IRicercati_libroNell’ambito della 68ª edizione della Mostra del Cinema di Venezia, Domenica 04 settembre 2011  alle ore 17.30, presso lo spazio della Fondazione Ente dello Spettacolo (Sala Tropicana 1 dell’Hotel Excelsior) avrà luogo la presentazione del volume I Ricercati – Padri e figli nel cinema contemporaneo di Mario  Dal Bello, pubblicato dall'editrice Effatà.

Attraverso l’analisi di alcuni tra i film più significativi dell’ultimo decennio e una disamina sul tentativo del cinema di raccontare il “viaggio” dei padri verso i figli e dei figli verso i padri, il volume intende porre soprattutto l’accento sull’identità della figura paterna nell’attuale mondo occidentale, soffermandosi sui nodi fondamentali del rapporto generazionale.

di Maria Rosa Logozzo

Comun I care

Comun_I_careImmersi come siamo in una galassia mediatica dove non compare mai la scritta 'fine delle trasmissioni', come succedeva nei primi anni della TV in Italia, “siamo protagonisti, testimoni o vittime del moltiplicarsi di strumenti, occasioni, luoghi del comunicare? Dobbiamo aspettarci un cambiamento radicale nei modi di conoscere e strutturare il mondo, le relazioni con gli altri, noi stessi e il nostro destino?”.

Se lo chiede Anselmo Grotti, docente di sociologia e teoria della comunicazione, introducendo il suo ultimo, piccolo ma “succoso” libro Comun I care. Prendersi cura nel tempo della rivoluzione digitale, uscito qualche mese fa nella collana Le tessere e il Mosaico dell'editrice Ave.

I care era il motto di Don Milani, sulla sua linea l'autore spiega che “Cura rimanda al prendersi a cuore, a riconoscere l'importanza della buona comunicazione per la qualità della vita, nostra e della comunità.”(p.18).

di redazione

Il pianeta che scotta

PianetaCheScotta

“La fine del mondo è vicina” e “in realtà non sta succedendo niente”. Sono i messaggi confusi e contraddittori dei media
sui cambiamenti climatici.
Ma che cosa sta succedendo veramente?

Non è facile orientarsi, tra ipotesi catastrofiche che sembrano non vedere vie d'uscita e ipotesi più rassicuranti che non sembrano cogliere problemi reali, sotto gli occhi di tutti.

Per contribuire a fare chiarezza, questo testo, divulgativo e rigoroso al tempo stesso, introduce anche il lettore non particolarmente familiare con le scienze alla comprensione delle complesse relazioni che legano i vari elementi del "Sistema Terra", e fornisce utili elementi sia per farsi un'idea del modo di agire della scienza, sia per capire cosa sta succedendo al clima.

di Fernando Muraca

Chilometrotrenta

ChilometrotrentaChilometrotrenta non ha un titolo così singolare a caso. Il protagonista del libro si prepara a correre la maratona fino ad affrontare i sui mitici 42 km. Nello sfinimento del trentesimo chilometro, soglia di resistenza per ogni vero maratoneta, succede qualcosa... Chi ha corso la maratona lo sa...

Stefano Redaelli, con questo romanzo, riesce a svelarlo anche a noi comuni mortali che non ci siamo mai cimentati nella sfida della maratona e ci suggerisce di spingerci nelle profondità della nostra personale corsa nell'esistenza. 

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.