di Thomas Klann

Far meglio delle cartoline

(clicca per ingrandire)

Si avvicina il tempo delle vacanze e ci si comincia a chiedere quale macchina fotografica portarsi dietro, perché spesso ogni famiglia ne ha più d'una a disposizione.
O magari si pensa che ci basterà portare il cellulare. La qualità dei cellulari si aggira ormai tra 5–8 megapixel, qualità che raggiungevano le prime macchine fotografiche con una buona qualità di resa dell'immagine.
Ma, come ho scritto già altre volte, non è la macchina a far buona la fotografia, è sopratutto chi le sta dietro che conta.
E poi è necessario chiedersi: cosa ho visto? Cosa ho in mente? Cosa voglio comunicare? A quale scopo?

Ebbene, quando arrivate in una città che non conoscete e volete scattare una foto ricordo decente, vi consiglio di far così: andate a vedere le cartoline in vendita nelle edicole o in stazione e traetene ispirazione. Perché sono i fotografi del luogo a conoscere quali siano le posizioni e i soggetti migliori. Guardate bene cosa hanno fatto e poi cercate di fare meglio. Non fate inquadrature tradizionali, ma qualcosa di vostro. La creatività fa parte delle vacanze.

Questa foto del duomo di Trento, l'ho fatta così, e non ne ho trovata una simile né a Trento né online.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.