logo NetOne - media and a united world

NetOne

media and a united world

di Thomas Klann

Diritto della fotografia

(clicca per ingrandire)

Gli italiani avranno riconosciuto nella foto a lato Lorena Bianchetti, conduttrice televisiva, giornalista, attrice e autrice.
Ho potuto pubblicare questa foto senza richiederle un'autorizzazione proprio perché Lorena è un personaggio pubblico. Sarebbe stato ben diverso se avessi voluto pubblicare un primo piano - che mostra lati belli e meno belli di una persona - di una sconosciuta.
Ci sono delle eccezioni a questa regola, si può ignorare l'autorizzazione a pubblicare la foto di una persona qualunque per usi giornalistici, a patto però di non lederne l'immagine per qualsivoglia motivo.


Invece questa serve se l'immagine venga usata con finalità promozionale, pubblicitaria... non di prevalente informazione. Un articolo di Wikipedia illustra tutte queste situazioni.

Prima di scegliere come esempio questa foto della Bianchetti, ne avevo sott'occhio due, di due politici italiani. Ma, data l'attuale situazione, ho rinunciato a questi due soggetti per non dar luogo a false interpretazioni. Anche questo è importante: il contesto nel quale una foto viene pubblicata può essere dannoso o favorevole.

Ma, nel mio caso, non credo che Lorena se la prenderà con me perché ho divulgato questa sua immagine. Vi pare?

di Thomas Klann

Inquietudine

(clicca per ingrandire)

Quando mi domandano come si fa una foto, consiglio sempre di scattarla in testa prima che nella macchina fotografica.
Nel corso di una giornata passiamo accanto a migliaia di motivi, di situazioni. Ad un certo punto qualcosa ci colpisce. Lì io mi faccio sempre la domanda: "Perché si è destato il mio interesse?", cerco di analizzarne le motivazioni.

E, visto che la fotografia è comunicazione, mi domando anche: "Come posso far cogliere ad un'altra persona ciò che mi ha colpito?".

di Thomas Klann

Un bel gioco di luce

(clicca per ingrandire)

In Europa, in questa stagione, al mattino e alla sera il sole è piuttosto basso. Questo fa sì che, dove c'è tanta luce c'è anche tanta ombra, e le ombre sono piuttosto lunghe. I paesaggi acquistano un nuovo rilevo.Ma non solo, anche le figure diventano più plastiche.

Questa foto, che ho intitolato doppio ritratto, vive proprio di questo: la luce forte di taglio, lo sfondo scuro e i due visi, di due colori diversi, ben illuminati. La suora in primo piano ha un profilo ben marcato, sottolineato dal riflesso del sole sul viso.

di Thomas Klann

La luce negli occhi

(clicca per ingrandire)

Una foto fatta in casa quella di questa settimana, capita di farne ai familiari.
In sé non ha niente di eccezionale, ma ci sono due elementi 'di fortuna' di cui può vantarsi. Il primo, quello più evidente, è il riflesso della luce del neon negli occhi della bimba, che rende viva l'immagine. Perché l'espressione è seria, non è la solita foto di una bambina felice, sorridente e spensierata.

Il secondo fattore a favore è stato il tempo di esposizione di un 20° di secondo, un tempo lunghissimo per una foto d'azione, il diaframma è tutto aperto alla massima luminosità.

di Thomas Klann

Telo dipinto... con intruso

(clicca per ingrandire)

Stavo facendo una foto a un telo dipinto - ero in Thailandia - perché pensavo che, nella realizzazione di un video, potesse servirmi come sfondo per un titolo. Mi sono allontanato dal telo, e click... ho scattato.
Una caratteristica delle macchine fotografiche reflex, che usano uno specchio per mostrare l'immagine nel mirino, è che, al momento dello scatto, questo specchio si alza per permettere il fissaggio dell'immagine sull'elemento fotosensibile (pellicola o CCD). Se si guarda nel mirino in quell'istante non si vede nulla.
E' stato per questo che, quando ho controllato sul display la foto appena fatta, ho visto a sorpresa una persona che era passata davanti alla tela di cui non mi ero per nulla accorto. 

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.