logo NetOne - media and a united world

NetOne

media and a united world

b_300_0_16777215_00_http___egidio.blog.tiscali.it_files_2017_02_comunicazione-_nonostile.jpgSegnaliamo un interessante articolo pubblicato su La Stampa due giorni fa a firma di Anna Masera. Una riflessione sulla responsabilità dei giornalisti in tempi di "fake news" e di "hate-speach", ovvero di notizie false e discorsi d'odio in Rete.

Del tutto condivisibili ci sembrano le prescrizioni del citato "Manifesto della comunicazione non ostile", una sorta di decalogo rivolto ai comunicatori, giornalisti in primis, ai politici, i docenti, gli influencer e a tutti i navigatori del web che interagiscono fra loro ed esprimono pensieri, opinioni e valutazioni in Rete, nei forum, nelle community e sulle piattaforme dei social network. Uno strumento che ci pare non solo prezioso ma da diffondere.

L’iniziativa sottolinea inoltre, a nostro avviso, l’esigenza di investire in una educazione all’uso corretto dei mass media che dovrebbe iniziare fin dalla prima scuola, per poi coinvolgere anche gli adulti, come i giovani assidui nella fruizione della Rete.  Come altri hanno detto in passato, se per guidare è necessario apprendere le regole della strada, così per navigare in internet è indispensabile dotarsi di una "patente" che certifica la conoscenza delle regole della comunicazione digitale, dei rischi e delle “buone pratiche” che rendono piacevole e costruttiva la comunicazione online.

dcf13a39-be6b-4658-a3fb-c7ad2333d366_large_p.jpg?_636203465257234512Un'esigenza che pare sempre più stringente mentre la cronaca ci riporta casi crescenti di bullismo in Rete e di discorsi d’odio, come quello recente che ha coinvolto l’atleta paralimpica Bebe Vio, offesa e minacciata attraverso Facebook.

Ci piacerà a breve proporvi un approfondimento al riguardo.

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.